user preferences

New Events

Internazionale

no event posted in the last week

Da Kabul a Strasburgo: la NATO è la guerra!

category internazionale | imperialismo / guerra | opinione / analisi author Tuesday April 14, 2009 17:55author by Alternative Libertaire - AL Report this post to the editors

Comunicato di Alternative Libertaire contro il vertice della NATO dell'aprile 2009

Lo Stato francese, che ha riunito a Strasburgo i capi di Stato della NATO in occasione del vertice di questa organizzazione al servizio delle politiche imperialiste, ha fatto di tutto perché la contestazione non si potesse esprimere. [Français]
460_0___30_0_0_0_0_0_1467213w.jpg


Da Kabul a Strasburgo: la NATO è la guerra!


Lo Stato francese, che ha riunito a Strasburgo i capi di Stato della NATO in occasione del vertice di questa organizzazione al servizio delle politiche imperialiste, ha fatto di tutto perché la contestazione non si potesse esprimere. Da mesi, ha cercato di creare un clima di paura intorno a questa scadenza ed ha cercato di condizionare la popolazione perché accettasse il principio di uno stato d'emergenza (la creazione di vaste zone vietate ai manifestanti a Strasburgo, i controlli incessanti, l'aumento della videosorveglianza, gli arresti preventivi, il blocco dei veicoli dei manifestanti sulle strade di accesso, e così via). Ma 30.000 persone hanno affrontato questi attacchi al diritto di manifestare, manifestando sabato 4 aprile nella capitale alsaziana per denunciare la guerra della NATO in Afganistan e chiedere lo scioglimento di questa organizzazione criminale.

Era proprio quello che non sopportavano le autorità francesi, che hanno fatto di tutto per provocare i manifestanti, bloccando gli accessi ai luoghi di assemblea, eliminando i trasporti pubblici per due giorni, e attaccando la manifestazione a colpi di gas lacrimogeni ancor prima della sua partenza. In seguito hanno incanalato il passaggio della manifestazione verso alcune zone spopolate e decentrate della città; poi hanno fatto di tutto per porre fine a questa mobilitazione, circondando i partecipanti, tormentandoli e gassandoli abbondantemente.

Alternative Libertaire denuncia questa strategia della tensione che consiste nel mettere una città sotto assedio per suscitare un clima di terrore al fine di giustificare la violenza poliziesca. In tali condizioni, non bisogna poi meravigliarsi che una parte dei manifestanti abbia attaccato alcuni simboli dell'ordine capitalista e della polizia.

Questa dimostrazione di forza, degna di uno Stato autoritario non impedirà la futura moltiplicazione delle rivolte, delle lotte e degli scioperi non solo contro un ordine che mira soprattutto a rafforzare i privilegi di una minoranza ma anche a favore di una società egualitaria dove non esistano lo sfruttamento, la discriminazione ed il dominio imperialista.

Alternative Libertaire

5 aprile 2009

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio relazioni internazionali

Related Link: http://alternativelibertaire.org
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Rojava: Mensaje urgente de un compañero anarquista en Afrin
© 2005-2018 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]