user preferences

New Events

Asia centrale

no event posted in the last week

Proteste contro il "Venerdì di sangue" in Kazakhstan

category asia centrale | lotte sindacali | appello / petizione author Thursday December 22, 2011 17:55author by KRAS - IWA Report this post to the editors

Le autorità del Kazakhstan hanno sparato su una manifestazione di operai del petrolio in sciopero nella città occidentale di Zhanaozen. Lo sciopero di circa 1500 operai per rivendicare salari più alti e migliori condizioni di lavoro era iniziato nel mese di maggio, ma era stato vietato. I campi petroliferi del Karazhanbas, dove è scoppiata la vertenza, vengono sfruttati da una compagnia che appartiene per parte cinese alla China International Trust Investment Company e per parte kazaka alla compagnia "KazMunayGaz".
kazajistan.jpg


Proteste contro il "Venerdì di sangue" in Kazakhstan


Le autorità del Kazakhstan hanno sparato su una manifestazione di operai del petrolio in sciopero nella città occidentale di Zhanaozen. Lo sciopero di circa 1500 operai per rivendicare salari più alti e migliori condizioni di lavoro era iniziato nel mese di maggio, ma era stato vietato. I campi petroliferi del Karazhanbas, dove è scoppiata la vertenza, vengono sfruttati da una compagnia che appartiene per parte cinese alla China International Trust Investment Company e per parte kazaka alla compagnia "KazMunayGaz".

Il livello di repressione è andato nettamente intensificandosi per tutta la vertenza: centinaia di operai sono stati licenziati, l'attivista sindacale Zhaksalyk Turbayev è stato ucciso da ignoti, è stata incendiata la casa di un altro attivista, Aslambek Aydarbayev, ed un avvocato del sindacato, Natalia Sokolova, è stata condannata a 6 anni di prigione per "incitamento alla discordia sociale". I dirigenti sindacali Akzhanat Aminov e Kuanysh Sisenbayev e più di 30 sindacalisti sono stati arrestati e condannati anche loro.

Il regime del Presidente Nazarbayev è ampiamente noto per la sua brutale repressione del movimento dei lavoratori e per il suo autoritarismo. E' lui il sostenitore della teoria dell' "Eurasianismo" (teoria attivamente promossa dall'etnologo russo Lev Gumilev, della "nuova destra"), l'ideologia ufficiale nel paese.

Ora, nel corso della repressione della manifestazione operaia, molti lavoratori hanno perso la vita: 11 secondo fonti ufficiali oppure 70 in base a fonti informali. I lavoratori hanno fatto sapere che ci sono centinaia di persone ferite. La città è stata messa in stato di emergenza ed imposto il coprifuoco. Il regime ha schierato l'esercito per le vie della città e l'ha tagliata fuori dal resto del mondo.

Nelle città vicine, sono in corso manifestazioni ed azioni di solidarietà con gli operai di Zhanaozen. Le autorità hanno nuovamente aperto il fuoco e ci sono altre vittime.

Lanciamo un appello per proteste immediate per fermare il massacro di operai nel Kazakhstan. Bisogna inviare lettere di protesta all'ambasciata del Kazakhstan ed alla compagnia CITIC, fare picchetti e manifestazioni.

Lanciamo anche un appello per il boicottaggio delle merci esportate dal Kazakhstan.

16 dicembre 2011

KRAS-IWA

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali

This page has not been translated into Nederlands yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

South Africa: Historic rupture or warring brothers again?

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]