user preferences

Oklahoma (USA): l'IWW solidarizza con la campagna #YesAllDaughters contro gli stupri nelle scuole

category nord america / messico | genero | altra stampa libertaria author Monday December 08, 2014 15:27author by Dr. Zakk Flash - Oklahoma Industrial Workers of the World Report this post to the editors

Studenti e studentesse della Norman High School a Norman, in Oklahoma, sono uscit* dalle loro classi alle 9.20 di lunedì 24 novembre per essere salutat* da centinaia di attivist* e sostenitori solidali con loro con grande coraggio. In quanto sindacato impegnato nella abolizione del patriarcato e di tutte le forme di sfruttamento, l'Industrial Workers of the World (IWW) si schiera solidale con questi studenti/esse ed era presente alla manifestazione. Christophe Parsons, delegato per l'IWW dell'Oklahoma IWW, ha fatto parte del gruppo degli/lle organizzatori/trici. Parsons ha dichiarato che: "In quanto amico delle vittime ed in quanto sindacalista rivoluzionario impegnato nella costruzione di un nuovo mondo, l'inazione non era possibile. Sono orgoglioso de* mie* compagn* di scuola e de* sostenitori/trici nel quartiere che si sono strett* intorno a queste ragazze, e sono orgoglioso del mio sindacato che ha dimostrato un'incredibile solidarietà e sostegno per questo evento." [English]


Documento di solidarietà dell'Oklahoma IWW con #YesAllDaughters


Studenti e studentesse della Norman High School a Norman, in Oklahoma, usciranno dalle loro classi alle 9.20 di lunedì 24 novembre per essere salutat* da centinaia di attivist* e sostenitori/trici solidali con loro con grande coraggio. Perchè?

Per tutto lo scorso semestre, uno studente di 18 anni della Norman High School ha violentato tre studentesse, ha reso pubblico lo stupro ed umiliato le vittime. Queste ragazze hanno subito atti di bullismo e maltrattamenti: una è stata costretta a lasciare la scuola a causa delle continue minacce; un'altra non riusciva più ad entrare a scuola perchè aggredita dagli amici dello stupratore. Ad un'altra che aveva reagito alle molestie è stato chiesto di lasciare la scuola per il resto dell'anno finchè le cose non "andavano a posto". L'amministrazione scolastica ha punito le vittime per auto-difesa e non ha fatto nulla per colpire gli stupri, le aggressioni sessuali e le molestie all'interno della comunità scolastica.

Un coraggioso gruppo di studenti/esse, sostenitori/trici ed amici/che delle vittime hanno deciso di prendere l'iniziativa contro questa ingiustizia. Tre settimane fa, dopo riunioni in un caffè ed in casa, un ristretto gruppo organizzativo ha pensato come costringere l'amministrazione ad affrontare la questione. Tramite la cooperazione con attivist* e media locali, è nata la campagna #YesAllDaughters che ha ottenuto quasi 5000 likes in due settimane, portando i media ad interessarsi alla questione (tra cui un gruppo editoriale di Jezebel) e centinaia di studenti/esse e sostenitori/trici a manifestare fuori della scuola il lunedì successivo.

In quanto sindacato impegnato nella abolizione del patriarcato e di tutte le forme di sfruttamento, l'Industrial Workers of the World (IWW) si schiera solidale con quest* studenti/esse ed era presente alla manifestazione. Christophe Parsons, delegato per l'IWW dell'Oklahoma IWW, ha fatto parte del gruppo degli organizzatori. Parsons ha dichiarato che: "In quanto amico delle vittime ed in quanto sindacalista rivoluzionario impegnato nella costruzione di un nuovo mondo, l'inazione non era possibile. Sono orgoglioso de* mie* compagn* di scuola e dei/lle sostenitori/trici nel quartiere che si sono strett* intorno a queste ragazze, e sono orgoglioso del mio sindacato che ha dimostrato un'incredibile solidarietà e sostegno per questo evento."

"Chiunque nega il ruolo del patriarcato all'interno dell'oppressione, chiunque fa propri l'uguaglianza di genere ed il femminismo non può dirsi rivoluzionario. L'IWW dell'Oklahoma non resterà silente di fronte ad una simile ingiustizia commessa contro le nostre ragazze e che ha colpito la nostra comunità" ha dichiarato Parsons.

L'IWW-Oklahoma fa propria la rabbia degli/lle studenti/esse-attivist* e si schiera a fianco della loro lotta e per la lotta di tutte le vittime del patriarcato. #YesAllDaughters

Oklahoma Industrial Workers of the World

Traduzione a cura di Alternativa Libertaria/FdCA-Ufficio relazioni internazionali.

Related Link: https://www.facebook.com/yesalldaughters
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

Statement on the Schmidt Case and Proposed Commission of Inquiry

Aodhan Ó Ríordáin: Playing The Big Man in America

Nós anarquistas saudamos o 8 de março: dia internacional de luta e resistência das mulheres!

Özgürlüğümüz Mücadelemizdedir

IWD 2017: Celebrating a new revolution

Solidarité avec Théo et toutes les victimes des violences policières ! Non à la loi « Sécurité Publique » !

Solidaridad y Defensa de las Comunidades Frente al Avance del Paramilitarismo en el Cauca

A Conservative Threat Offers New Opportunities for Working Class Feminism

De las colectivizaciones al 15M: 80 años de lucha por la autogestión en España

False hope, broken promises: Obama’s belligerent legacy

Primer encuentro feminista Solidaridad – Federación Comunista Libertaria

Devrimci Anarşist Tutsak Umut Fırat Süvarioğulları Açlık Grevinin 39 Gününde

The Fall of Aleppo

Italia - Ricostruire opposizione sociale organizzata dal basso. Costruire un progetto collettivo per l’alternativa libertaria.

Recordando a César Roa, luchador de la caña

Prison Sentence to Managing Editor of Anarchist Meydan Newspaper in Turkey

Liberación de la Uma Kiwe, autonomía y territorio: una mirada libertaria para la comprensión de la lucha nasa

Misunderstanding syndicalism

American Anarchist and Wobbly killed by Turkey while fighting ISIS in Rojava

Devlet Tecavüzdür

Attaque fasciste sur la Croix Rousse et contre la librairie libertaire la Plume Noire

Nord America / Messico | Genero | it

Tue 25 Apr, 16:36

browse text browse image

textQuébec: "La catena della vita" - i manifestanti pro-scelta battono gli integralisti cristiani 5 a 1 16:20 Tue 09 Oct by Nicolas 0 comments

Quando le/i militanti del Collectif anarchiste La Nuit hanno saputo che gli integralisti cristiani stavano organizzando una "catena della vita" nella città di Québec, hanno deciso di mobilitarsi. Insieme al collettivo anarcafeminista "Ainsi squattent-elles!", hanno lanciato un appello congiunto per una contra-manifestazione a favore della libera scelta della donna.

imageOrganizzarsi per resistere alla violenza ed alle aggressioni contro i gay! Jul 03 by First of May Anarchist Alliance 0 comments

Ci vuole il massimo di resistenza contro le idee anti-gay, contro queste ideologie, contro le aggressioni e la violenza. La soluzione non sta nell'avere dei poliziotti gay o un governo pro-gay. La polizia ed il sistema di cui è al servizio non fanno che perpetrare la violenza e l'ingiustizia istituzionalizzate. Dobbiamo stare nelle lotte per la libertà e per l'uguaglianza degli LGTBQ. Che si faccia parte delle persone LGTBQ o che si sia loro alleati, dobbiamo stabilire connessioni con i milioni di persone che stanno lottando per la dignità e la giustizia tanto a livello personale che sociale. Di fronte alle aggressioni ed agli omicidi che vengono commessi, dobbiamo lavorare per denunciare e per incoraggiare, per auto-organizzare quelle iniziative e quei progetti che possano mobilitare e creare azione - sia con la immediata autodifesa nella strade sia nelle organizzazioni di massa che si scontrano con le leggi governative e sociali! E' necessario far sapere a chi pensa di poterci colpire che non gli sarà così facile! [English]

textRiprendere il controllo: Razzismo, classe, e diritto alla riproduzione Jun 06 by PJ Lilley e Jeff Shantz 2 comments

Per le lavoratrici, il controllo del proprio corpo è solo un'altra battaglia della guerra di classe, ma è sempre presente. In questo secondo articolo della serie sulla riproduzione, esamineremo il controllo delle nascite e la sterilizzazione nel contesto degli altri attacchi ai poveri.

Sorry, no press releases matched your search, maybe try again with different settings.
© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]