preferenze utente

cerca nell'archivio del sito Cerca cerca nell'archivio del sito


Search comments

ricerca avanzata

Nuovi eventi

International

nessun evento segnalato nell'ultima settimana

Prossimi eventi

International | Gender

nessun evento corrispondente!

8 March, International Womens’ Day

category international | gender | press release author martedì marzo 08, 2016 11:35author by Melbourne Anarchist Communist Group (MACG) - Anarkismo Segnalare questo messaggio alla redazione

International Women’s Day is a day when the women’s movement around the world celebrates social, political and other achievements of women. It is also a good day for women to take a closer look at the oppression that flourishes through the double bondage of capitalism and patriarchy, and which is still an unfortunate and undeniable reality for the majority of women today.
iwd1.jpg

8 March, International Womens’ Day

It’s time for women and the working class to organise and emancipate.

International Women’s Day is a day when the women’s movement around the world celebrates social, political and other achievements of women. It is also a good day for women to take a closer look at the oppression that flourishes through the double bondage of capitalism and patriarchy, and which is still an unfortunate and undeniable reality for the majority of women today.

Women’s oppression has lots of forms, perhaps a sexist boss, partner or a comrade. As anarchists we have a lot of work to do before there is equality in gender and sexual relations, both in our own lives and in the wider community of which we are a part.

The struggle for female emancipation belongs to militant self-organising women. Women’s struggle against the patriarchy must has to be both anti-state and anti-capitalist. State, capital and patriarchy nourish one another by supporting bosses who exploit women and fragment women’s resistance.

Mobilisations on 8 March, like those on other days, must challenge empty liberal notions of gender equality within a generalised system of inequality. This is a day of resistance against all forms of oppression.

In the regions of Turkey and Kurdistan women are participating in a long struggle against the fascistic Turkish regime, against theocratic totalitarianism of the so-called “Islamic State” and against patriarchy. The revolution in the autonomous regions of Kurdistan, despite misgivings about the implications of the alliance of the YPG-YPJ with US imperialism, is a living example of militant self-organisation of women for social autonomy.

We call on working women all over the world to join this fight, to make this day a day of resistance. We honour the murdered women whose bodies were dragged in the streets as trophies of the enemy.

The women in Kurdistan inspire us in our struggle here and everywhere for emancipation and freedom.

Melbourne Anarchist Communist Group (MACG)

Link esterno: http://melbacg.wordpress.com

iwd2.jpg

author by Alternativa Libertaria/FdCA - Ufficio Relazioni Internazionalipublication date mer mar 09, 2016 05:11author address author phone Segnalare questo messaggio alla redazione

8 Marzo, Giornata Internazionale delle Donne

Sono questi tempi di riorganizzazione e di emancipazione per le donne e per la classe lavoratrice.

Nella Giornata Internazionale delle Donne, il movimento delle donne di tutto il mondo celebra le conquiste sociali, politiche ed economiche ottenute in oltre un secolo. Una giornata in cui denunciare l'oppressione che grava sulle donne nella morsa tra capitalismo e patriarcato, una realtà tuttora innegabile per la maggioranza della donne di oggi.

L'oppressione sulle donne assume varie forme: un padrone sessista, il partner, un compagno. Per noi anarchici c'è un grande lavoro da fare prima che ci sia uguaglianza di genere e nelle relazioni sessuali, nella società, nelle nostre vite e nella più ampia comunità in cui viviamo.

La lotta per l'emancipazione femminile è tutt'una con la lotta militante delle donne per l'auto-organizzazione. La lotta delle donne contro il patriarcato si muove sia contro il patriarcato che contro lo stato. Lo Stato, il capitale ed il patriarcato si alleano reciprocamente per sostenere i padroni che sfruttano le donne e cercano di frammentare la loro resistenza.

Le mobilitazioni per l'8 marzo, come quelle di tuti gli altri giorni, devono sfidare la vacua nozione neoliberista di uguaglianza di genere all'interno di un sistema di generalizzata disuguaglianza. Questa è una giornata di resistenza contro tutte le forme di oppressione.

Nelle regioni della Turchia e del Kurdistan le donne partecipano ad una lunga lotta contro il fascista regime turco, contro il totalitarismo teocratico del cosiddetto "Stato Islamico" e contro il patriarcato. La rivoluzione nelle autonome regioni del Kurdistan è un esempio militante vivente della auto-organizzazione delle donne per l'autonomia sociale, nonostante le perplessità sulle implicazioni di un'alleanza delle YPG-YPJ con l'imperialismo USA.

Che tutte le lavoratrici del mondo si uniscano in questa lotta, per fare di questo giorno una giornata di resistenza. Si onorino le donne assassinate i cui corpi sono gettati nelle strade quale trofei di caccia.

Le donne del Kurdistan siano un punto di riferimento qui ed ovunque per l'emancipazione e la libertà.
Melbourne Anarchist Communist Group
(traduzion a cura di AL/fdca - Ufficio Relazioni Internazionali)

 
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
© 2001-2020 Anarkismo.net. Salvo indicazioni diversi da parte dell'autore di un articolo, tutto il contenuto del sito può essere liberamente utilizzato per fini non commerciali sulla rete ed altrove. Le opinioni espresse negli articoli sono quelle dei contributori degli articoli e non sono necessariamente condivise da Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]