user preferences

Turchia: condannato a pena detentiva l'editore responsabile del giornale anarchico Meydan

category grecia / turchia / cipro | repressione / prigionieri | cronaca author Wednesday December 28, 2016 07:26author by Devrimci Anarşist Faaliyet - DAF Report this post to the editors

L'inchiesta era partita dall'ufficio del procuratore in capo di Istanbul in relazione al contenuto degli articoli "Lo Stato non fa che diffondere ed usare la paura", "Proibito fino a nuovo ordine" e "Ricreando la vita" all'interno del n°30 del nostro giornale pubblicato nel dicembre 2015 col titolo "Proibire tutto". Alla sentenza si è giunti dopo quasi un anno di indagini e di udienze.
[Castellano] [Ελληνικά] [Türkçe] [English]

meydan_30_3.jpg

Con giudizio sommario, ieri il tribunale ha condannato l'editore responsabile del nostro giornale Hüseyin Civan a 1 anno e 3 mesi di prigione con l'accusa di "procurata propaganda dei metodi di un'organizzazione terroristica fondati sulla coercizione, sulla violenza e su minacce tramite la legittimazione o l'apologia o l'istigazione all'uso di tali metodi".

Come mettevamo in rilievo negli articoli messi sotto accusa "Lo Stato non riuscirà mai a mettere in gabbia la passione per la libertà ed il convincimento della libertà nelle persone".
Come giornale anarchico sappiamo che la vita libera in cui crediamo si può conquistare solo tramite la lotta, ecco perchè non smetteremo mai di scrivere ciò in cui crediamo e di farne diffusione. Continueremo a resistere, ad agire ed a scrivere contro l'oppressione, contro la repressione, la carcerazione e gli arresti.

(traduzione a cura di AL/fdca - Ufficio Relazioni Internazionali)

This page has not been translated into العربية yet.

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

Solidarité avec Théo et toutes les victimes des violences policières ! Non à la loi « Sécurité Publique » !

Solidaridad y Defensa de las Comunidades Frente al Avance del Paramilitarismo en el Cauca

A Conservative Threat Offers New Opportunities for Working Class Feminism

De las colectivizaciones al 15M: 80 años de lucha por la autogestión en España

False hope, broken promises: Obama’s belligerent legacy

Primer encuentro feminista Solidaridad – Federación Comunista Libertaria

Devrimci Anarşist Tutsak Umut Fırat Süvarioğulları Açlık Grevinin 39 Gününde

The Fall of Aleppo

Italia - Ricostruire opposizione sociale organizzata dal basso. Costruire un progetto collettivo per l’alternativa libertaria.

Recordando a César Roa, luchador de la caña

Prison Sentence to Managing Editor of Anarchist Meydan Newspaper in Turkey

Liberación de la Uma Kiwe, autonomía y territorio: una mirada libertaria para la comprensión de la lucha nasa

Misunderstanding syndicalism

American Anarchist and Wobbly killed by Turkey while fighting ISIS in Rojava

Devlet Tecavüzdür

Attaque fasciste sur la Croix Rousse et contre la librairie libertaire la Plume Noire

Red November, Black November – An Anarchist Response to the Election

Resistance at Standing Rock

1986-2016: 30° anniversario di Alternativa Libertaria/fdca

El feminismo es cuestión de vida o muerte

International Campaign for the Freedom of Rafael Braga/Campaña Internacional por la Libertad de Rafael Braga

Sou Siklonn Matyou

¡Contra el machismo dominante Anarquismo Militante!

[Colombia] El NO se impuso, ¿qué sigue?

Grecia / Turchia / Cipro | Repressione / prigionieri | Cronaca | it

Mon 27 Feb, 11:28

browse text browse image

16426075_1841964542686094_3875616516575574301_n_1.jpg imageUmut Fırat Süvarioğulları, il rivoluzionario anarchico in carcere, ha messo fine allo... 23:06 Mon 20 Feb by Devrimci Anarşist Faaliyet 0 comments

Umut Fırat Süvarioğulları, il rivoluzionario anarchico in carcere nonchè editore del giornale anarchico Meydan ha messo fine allo sciopero della fame che aveva iniziato l'11 dicembre 2016, contro le condizioni di detenzione dello Stato d'emergenza (SOE) a cui era sottoposto all'interno della prigione di Izmir Yenisakran T Type numero 4, dove era stato "trasferito per l'esilio", costretto insieme ad altre 20 persone a stare in una cella da 14 persone e a dormire su letti sporchi di sangue, in condizioni di continue pressioni psicologiche, tortura e mancato riconoscimento della sua identità di rivoluzionario anarchico. [Türkçe] [English]

168224917.jpg imagePolizia e terrore di Stato in scena a Istanbul, ma la lotta cresce 18:10 Wed 12 Jun by Devrimci Anarsist Faaliyet 0 comments

Polizia e terrore di Stato in scena a Istanbul.
La polizia ha caricato in Piazza Taksim e a Gezi Park. Continuiamo a lottare a Istanbul, la nostra lotta va avanti. [English]

Attività Anarchica Rivoluzionaria per il Primo maggio anarchico imageArrestati anarchici in Turchia 19:39 Sun 20 May by Lazar Isotakis 0 comments

Il 14 maggio, la polizia turca ha arrestato 60 persone, tra le quali molt@ compagn@ che hanno partecipato al Primo maggio anarchico a Istanbul.

thodor_2.jpg imageThodoris Iliopoulos (Italiano) 20:13 Fri 21 Aug by Solid@rity 0 comments

LIBERTA A THODORIS ILIOPOULOS CHE FA SCIOPERO DELLA FAME DAL 10 LUGLIO 2009

textTurchia: Mehmet Tarhan, anarchico e obiettore di coscienza, liberato! 17:41 Fri 10 Mar by B.Ö. 0 comments

Oggi, giovedì 9 marzo 2006, l'anarchico omosessuale e obiettore di coscienza, Mehmet Tarhan, è stato liberato in seguito ad una decisione della Corte di Cassazione Militare di Ankara.

Sorry, no stories matched your search, maybe try again with different settings.

image[Turchia] 39° giorno di sciopero della fame in carcere per il rivoluzionario anarchico Umut Fır... Jan 22 0 comments

In un tempo in cui le lacrime non si sono asciugate e la rabbia non si è ancora placata per le città distrutte dai carri armati e dai bombardamenti, per le centinaia di persone uccise, per le migliaia di vecchi, bambini, donne ed uomini feriti e sfollati, vivono nella nostra memoria le immagini dei colpevoli che si ricoprono di medaglie; in un tempo in cui i carri armati e gli aerei che hanno distrutto città ed ucciso le persone prendono di mira Ankara ed Istanbul lo scorso 15 luglio, gli eroi vengono accusati di tradimento nel giro di una notte. Migliaia di persone vengono stipate nelle carceri, decine di migliaia hanno perso il loro posto di lavoro. [Türkçe] [English] [Ελληνικά]

textGiù le mani dai nostri compagni! Mar 05 0 comments

La storia dietro la brutale aggressione poliziesca contro il compagno Panagiotis Giannikakis (Atene, Grecia) [English]

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]