user preferences

New Events

Italia / Svizzera

no event posted in the last week

Convegno su Camillo Berneri

category italia / svizzera | storia dell'anarchismo | cronaca author Monday May 07, 2007 23:38author by Donato Romito - (FdCA - titolo personale) Report this post to the editors

"Un libertario in Europa tra totalitarismi e democrazia"

Si è tenuto ad Arezzo il 5 maggio scorso un convegno di studi su Camillo Berneri, "Un libertario in Europa tra totalitarismi e democrazia".
Organizzato dall'Archivio famiglia Berneri Aurelio Chessa ed ospitato dalla Provincia di Arezzo ha visto la partecipazione di un centinaio di persone.


Convegno Berneri

Un libertario in Europa tra totalitarismi e democrazia


Si è tenuto ad Arezzo il 5 maggio scorso un convegno di studi su Camillo Berneri, "Un libertario in Europa tra totalitarismi e democrazia".

Organizzato dall'Archivio famiglia Berneri Aurelio Chessa ed ospitato dalla Provincia di Arezzo ha visto la partecipazione di un centinaio di persone.

Si tratta del terzo convegno su Camillo Berneri nel giro di alcuni anni, ma questa volta ricorreva il 70° anniversario della sua tragica scomparsa, proprio il 5 maggio 1937 a Barcellona - in Spagna - dove egli trovò la morte non per mano di quel fascismo che aveva sempre combattuto, bensì per mano di sicari stalinisti, durante quelle drammatiche giornate che videro scontrarsi - all'interno del fronte antifranchista - la componente comunista anarchica e quella comunista stalinista, determinata a mettere fine alla sperimentazione rivoluzionaria autogestionaria in corso, per riportare tutto sotto il potere e l'ordine statuale.

Nonostante gli studi su Berneri si avvalgano finalmente della acquisizione e messa a disposizione di testi rimasti a lungo inediti, il pensiero, la militanza, le posizioni e le scelte politiche dell'antifascista anarchico italiano si sono confermati - anche in questo convegno aretino - irriducibili a semplificazioni e ad aureole di sorta.

Vi è nel complesso percorso intellettuale di Berneri, nella sua militanza antifascista ed anarchica, negli studi come nelle opzioni politiche, una componente antidogmatica ed un approccio disicantato e possibilista alle questioni che diventa "ingovernabile" e si sottrae a qualsiasi schema precostituito, ancorchè anarchico. Gli interventi di gran parte dei relatori, pur puntando più sul Berneri intellettuale che sulle sue posizioni politiche, non hanno potuto evitare di fare i conti con la lucidità politica del Berneri militante anarchico ma non prigioniero di certa ortodossia anarchica che già ingessava il movimento, del Berneri analista acuto e non preconcetto della rivoluzione russa, del Berneri che ragiona su alleanze ed autonomia dell'anarchismo, del Berneri che auspica organizzazione e programma degli anarchici.

In particolare gli interventi di Stefano D'Errico e Gianni Carrozza si sono sforzati di indagare più a fondo e più coerentemente il pensiero di Berneri sul piano politico.

Così come Claudio Venza ha ricostruito il contesto della morte di Berneri, dalla mobilitazione rivoluzionaria del 17 luglio 1936 alle giornate del maggio 1937, contesto all'interno del quale Venza propone che vadano capite sia le scelte della CNT rispetto alla partecipazione al governo repubblicano, sia la posizione critica dello stesso Berneri (nella famosa lettera alla Montseny ministro) non tanto verso la scelta elettorale quanto verso la mancanza di un progetto che desse senso e ragione a tale scelta.

Il lavoro storiografico su Camillo Berneri sembra vivere di fervore e di nuovi e giovani filoni di indagine e ricercatori; sarebbe auspicabile uscire dall'antologismo per seguire tematicamente il pensiero di Berneri restituendogli unità e coerenza, nel travagliato tempo della sua esistenza e dei tanti luoghi in cui ha peregrinato quale antifascista più espulso d'Europa. Questo convegno ha dato dei segnali positivi in questa direzione.

Fuori della Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo, il movimento anarchico non ha che da tornare a fare politica, occupandosi senza dogmi dei problemi e delle questioni del suo tempo, di questo tempo. Forse sarebbe l'omaggio migliore a Camillo Berneri.


Donato Romito

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Rojava: Mensaje urgente de un compañero anarquista en Afrin
© 2005-2018 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]