user preferences

New Events

Internazionale

no event posted in the last week

NATO fuori dall'Afghanistan!

category internazionale | imperialismo / guerra | comunicato stampa author Thursday April 17, 2008 20:37author by Alternative libertaire - ALauthor email relations.exterieures at alternativelibertaire dot org Report this post to the editors

Comunicato di Alternative Libertaire

Lo Stato francese ha scelto la strada della escalation militare in Afghanistan. Non solo si aumenteranno di 1.000 unità le forze sul terreno portandole entro l'estate a 2.700 uomini, ma si manderà un battaglione di 700 soldati in una zona operativa caratterizzata da un'intensità di conflitto superiore a quella dell'area di Kabul dove attualmente è stabilito il quartier generale della task force francese. [ Français ]


NATO fuori dall'Afghanistan


Lo Stato francese ha scelto la strada della escalation militare in Afghanistan. Non solo si aumenteranno di 1000 unità le forze sul terreno portandole entro l'estate a 2700 uomini, ma si manderà un battaglione di 700 soldati in una zona operativa caratterizzata da un'intensità di conflitto superiore a quella dell'area di Kabul dove attualmente è stabilito il quartier generale della task force francese.

Perché Sarkozy ha preso questa decisione?

Non certamente su richiesta del popolo afghano, che a maggioranza vorrebbe il ritiro delle truppe di occupazione. Né al fine di difendervi inesistenti libertà democratiche. Il governo Afghano è fatto di "signori della guerra" che si contendono gli aiuti internazionali e si spartiscono i proventi di tutti i traffici. Tutti gli argomenti che vengono citati per giustificare ufficialmente la presenza militare occidentale in Afghanistan non sono altro che vere e proprie menzogne.

Prendiamo per esempio, la difesa dei diritti delle donne da parte dei sostenitori del "diritto all'intervento umanitario". Per le donne Afghane, ecco quali sono i quanto meno tragici risultati dell'occupazione: 88% di analfabetismo tra le donne, 60% di matrimoni forzati, 1 donna su 9 muore dopo il parto. Oggi, l'Afghanistan è l'unico paese al mondo in cui il tasso di suicidi tra le donne supera quello tra gli uomini.

Inoltre ci sono quelle promesse di sviluppo economico che non si sono mai realizzate. Il solo settore che tira è quello della produzione di oppio e della sua trasformazione in eroina.

Ovviamente, nel prendere la sua decisione, Sarkozy non ha affatto pensato agli uomini ed alle donne che vivono in Afghanistan. Per lui, la sola cosa che conta era entrare in sintonia con la politica guerrafondaia di Bush, col quale Sarkozy condivide il sogno della egemonia occidentale su tutte le risorse del pianeta. Se ieri si trattava di ergere la linea dura contro l'Iran, oggi si tratta dell'invio di rinforzi nel pantano Afghano, e domani magari la completa riabilitazione francese nella NATO.

Alternative Libertaire chiede l'immediato ritiro dall'Afghanistan di tutte le truppe di occupazione della Francia e della NATO. Le ingenti risorse finanziarie spese per le spedizioni militari in Asia ed in Africa devono essere usate per i settori socialmente utili, come la sanità e l'istruzione. Invitiamo alla mobilitazione contro l'imperialismo e contro la criminale ideologia dello "scontro di cviltà".

Alternative Libertaire

13 April 2008

Traduzione a cura di FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali

Related Link: http://www.alternativelibertaire.org
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Rojava: Mensaje urgente de un compañero anarquista en Afrin
© 2005-2018 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]