user preferences

Sindaco di Buccinasco celebra Julius Evola, ideologo del fascismo

category italia / svizzera | antifascismo | stampa non anarchica author Tuesday November 25, 2008 17:06author by A.N.P.I. di Buccinasco - Sezione “Fulvio Formenti” Report this post to the editors

Comunicato stampa dell'A.N.P.I.

Il Sindaco Loris Cereda e l’assessore alla cultura Mario Arrigoni del Comune di Buccinasco hanno deciso di organizzare per il 27 novembre 2008 un convegno su “l’attualità del pensiero di Julius Evola”, nella stessa sede della cascina Robbiolo e nella stessa data in cui era stata programmata da oltre un mese l’ultima lezione sul neofascismo e le nuove frontiere del pensiero razzista organizzata dall’A.N.P.I.


Buccinasco, 20 novembre 2008

COMUNICATO STAMPA


A seguito della decisione del Sindaco Loris Cereda e dell’assessore alla cultura Mario Arrigoni del Comune di Buccinasco di organizzare per il 27 novembre 2008 un convegno su “l’attualità del pensiero di Julius Evola”, nella stessa sede della cascina Robbiolo e nella stessa data in cui era stata programmata da oltre un mese l’ultima lezione sul neofascismo e le nuove frontiere del pensiero razzista organizzata dall’A.N.P.I.,
la sezione “Fulvio Formenti” dell’A.N.P.I. di Buccinasco, nel ricordare come Julius Evola abbia:
  • rappresentato la figura principale di riferimento per il neofascismo italiano del dopoguerra e per larga parte della destra radicale contemporanea;
  • elaborato una teoria razzista incentrata su tre livelli (razzismo del corpo, dell’anima e dello spirito) andando al di là della “semplice” teoria nazista del razzismo biologico;
  • approvato il progetto eugenetico della Germania hitleriana, con l’eliminazione di oltre 80 mila portatori di handicap e malati mentali, per «impedire che un’eredità guasta si trasmetta in altre generazioni», come scrisse egli stesso;

CONDANNA

la decisione dell’Amministrazione Comunale, quale istituzione democratica, di promuovere e sponsorizzare una iniziativa tesa alla riabilitazione della figura di tale “pensatore”;

DENUNCIA

per quanto illustrato, l’intento marcatamente provocatorio del Sindaco e dell’assessore alla cultura nei confronti dell’ A.N.P.I., con lo scopo di limitarne o ridurne l’agibilità politica, costringendo la stessa, per l’alto senso di responsabilità che la contraddistingue, a spostare la propria iniziativa al 26/11/08 ore 21,00 presso la Cascina Robbiolo (Buccinasco);

EVIDENZIA

l’irresponsabilità di detti Amministratori Pubblici nell’aver organizzato tale iniziativa in concomitanza (stesso luogo, data e ora) con l’iniziativa antifascista organizzata già da tempo dall’A.N.P.I. presso una sede comunale e quindi inequivocabilmente a conoscenza da parte dell’Amministrazione Comunale;

RITIENE

sin d’ora, per quanto suddetto, RESPONSABILI MORALI il Sindaco e l’Assessore alla cultura, di eventuali aggressioni fisiche e/o verbali che si dovessero verificare a danno di persone che, ignari dello spostamento dell’iniziativa dell’ A.N.P.I., si dovessero recare in Cascina Robbiolo il 27/11/2008, data in cui si svolgerà unicamente il convegno organizzato dall’Amministrazione Comunale sul pensiero di Julius Evola;

AUSPICA

l’annullamento, da parte dell’Amministrazione Comunale, del convegno sul pensiero di Julius Evola che oltretutto verrebbe a svolgersi nel 70° anniversario della promulgazione delle leggi razziali italiane;

INVITA

tutti i cittadini, le associazioni e i partiti democratici a partecipare al presidio organizzato dall’A.N.P.I. per il 26 Novembre 2008, ore 18,00, avanti il Municipio di Buccinasco di via Roma, per manifestare il proprio dissenso e la propria indignazione.

A.N.P.I. di Buccinasco
Sezione “Fulvio Formenti”

author by Andrea76 - Nessuna organizzazionepublication date Wed Dec 17, 2008 23:19author address author phone Report this post to the editors

Vorrei solo citare una parte del Comunicato Stampa:

"RITIENE
sin d’ora, per quanto suddetto, RESPONSABILI MORALI il Sindaco e l’Assessore alla cultura, di eventuali aggressioni fisiche e/o verbali che si dovessero verificare a danno di persone che, ignari dello spostamento dell’iniziativa dell’ A.N.P.I., si dovessero recare in Cascina Robbiolo il 27/11/2008, data in cui si svolgerà unicamente il convegno organizzato dall’Amministrazione Comunale sul pensiero di Julius Evola;
AUSPICA
l’annullamento, da parte dell’Amministrazione Comunale, del convegno sul pensiero di Julius Evola che oltretutto verrebbe a svolgersi nel 70° anniversario della promulgazione delle leggi razziali italiane;
INVITA
tutti i cittadini, le associazioni e i partiti democratici a partecipare al presidio organizzato dall’A.N.P.I. per il 26 Novembre 2008, ore 18,00, avanti il Municipio di Buccinasco di via Roma, per manifestare il proprio dissenso e la propria indignazione.
A.N.P.I. di Buccinasco"

Dunque, qui si possono leggere:
1) minacce di violenza (peraltro neppure troppo larvate) di cui il Sindaco di Buccinasco e la sua amministrazione sono ritenuti addirittura PREVENTIVAMENTE responsabili
2) ultimatum all'amministrazione affinché annulli un convegno
3) organizzazione dell'ennesima liturgia protestatoria volta a confermare l'ideologia democratica dominante.

Nel comunicato non si contestano i contenuti del convegno, non si invitano coloro che hanno una posizione di dissenso rispetto al pensiero evoliano a una critica del convegno o meglio dello stesso pensiero evoliano al quale il convegno si riferisce. Tutto ciò implicherebbe studio, fatica, conoscenza anche delle idee altrui, di idee scomode, non gradite... Troppo complicato...
Più semplice, evidentemente, "auspicare" che il convegno non si svolga affatto, magari "evidenziando" un qualche potenziale pericolo per l'ordine pubblico (minacce in "stile mafioso"?). Più semplice demonizzare ciò che forse neppure si conosce, presentandolo come un pericolo per la pace, per la democrazia, per l'intero consorzio civile...

"Udite! Udite! Tutti i democratici si indignino sussiegosamente!!!"

E la libertà? Come viene intesa dagli illuminati redattori del Comunicato Stampa? Evidentemente come "libertà di pensarla esattamente come loro"?

Tranquilli, tutto bene. Il convegno alla fine NON si è svolto e coloro che, magari, avrebbero voluto parteciparvi sono rimasti a casa
La libertà ha indubbiamente trionfato........ Contenti?

author by Westindiaspublication date Tue May 05, 2009 02:01author email westindias at inwind dot itauthor address author phone Report this post to the editors

Il senso più profondo della Libertà dovrebbe essere la possibilità di discutere di qualunque tema,
al di là del fatto che se ne condividano o meno le tesi.
La censura è sinonimo di un pensiero "bloccato" e "paralizzante": se non sono d'accordo con un certo
tema semplicemente non partecipo alla discussione, non, e dico non, mi adopero per impedirla; riconosco
a chiunque il diritto di esprimersi come ritiene più opportuno, nei limiti civili delle leggi della poleis.

Inoltre il concetto espresso con la "preventiva responsabilità morale" è una minaccia di chiaro
stampo mafioso che vi qualifica in modo compiuto.

 
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

No war on China

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]