user preferences

Osama Bin Laden: L'uomo che sapeva troppo

category internazionale | imperialismo / guerra | comunicato stampa author Thursday June 09, 2011 18:09author by Melbourne Anarchist Communist Group - MACGauthor email macg1984 at yahoo dot com dot auauthor address PO Box 2120 Lygon St North East Brunswick 3057 Report this post to the editors

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha annunciato che le forze speciali USA hanno ucciso Osama bin Laden e altre quattro persone, incluso almeno un membro della sua famiglia. Il mondo non si è certo impoverito con la morte dell'architetto delle atrocità dell'11 settembre 2001 e, visti i suoi standard, bin Laden non può lamentarsi per il trattamento ricevuto. Il problema, comunque, non è questo. [English]

binladensnipershotdead.jpg


Osama Bin Laden: L'uomo che sapeva troppo


Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha annunciato che le forze speciali USA hanno ucciso Osama bin Laden e altre quattro persone, incluso almeno un membro della sua famiglia. Il mondo non si è certo impoverito con la morte dell'architetto delle atrocità dell'11 settembre 2001 e, visti i suoi standard, bin Laden non può lamentarsi per il trattamento ricevuto. Il problema, comunque, non è questo.

Gli Stati Uniti affermano di avere un “governo di leggi, non di uomini”. Allora perché bin Laden non è stato catturato e processato? La risposta è ovvia: essendo stato addestrato negli anni Ottanta in una scuola di terrorismo finanziata dalla CIA tra le montagne afghane di Tora Bora, avrebbe potuto vuotare il sacco sui suoi crimini. Crimini che furono uno strumento dell'imperialismo americano durante l'invasione sovietica dell'Afghanistan.

La sua testimonianza avrebbe attirato l'attenzione sulla natura terribilmente reazionaria dei mujahiddin afghani reclutati dagli USA per la loro “guerra per procura”. Il mondo avrebbe ascoltato la testimonianza di quando gli alleati di Zio Sam gettavano l'acido in faccia alle donne col volto scoperto e giustiziavano i maestri di scuola per aver insegnato a leggere alle bambine. E le persone avrebbero sentito di quando Zio Sam andava in giro cercando i fanatici più assetati di sangue da armare, perché sarebbero stati i meno disposti ad accettare una pace con gli alleati dell'Unione Sovietica in Afghanistan.

Osama bin Laden era il mostro creato dal Dottor Frankenstein a stelle e strisce. Creato della guerra per procura contro l'Unione Sovietica, si era poi rivoltato contro il suo padrone a causa della guerra del Golfo, e in particolar modo per la dislocazione delle truppe americane in Arabia Saudita. L'atrocità del World Trade Center è stata il suo crimine più grande, ma moralmente era in linea con tutto ciò che aveva fatto dopo essersi diplomato alla scuola di terrorismo di Tora Bora. Non c'era alcuna possibilità che il governo USA gli lasciasse vedere l'interno di un tribunale. Semplicemente, sapeva troppo.

Melbourne Anarchist Communist Group

5 maggio 2011

Traduzione di Luca Lapolla per FdCA-Ufficio Relazioni Internazionali

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
Employees at the Zarfati Garage in Mishur Adumim vote to strike on July 22, 2014. (Photo courtesy of Ma’an workers union)

Front page

SAFTU: The tragedy and (hopefully not) the farce

Anarchism, Ethics and Justice: The Michael Schmidt Case

Land, law and decades of devastating douchebaggery

Democracia direta já! Barrar as reformas nas ruas e construir o Poder Popular!

Reseña del libro de José Luis Carretero Miramar “Eduardo Barriobero: Las Luchas de un Jabalí” (Queimada Ediciones, 2017)

Análise da crise política do início da queda do governo Temer

Dès maintenant, passons de la défiance à la résistance sociale !

17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia.

Los Mártires de Chicago: historia de un crimen de clase en la tierra de la “democracia y la libertad”

Strike in Cachoeirinha

(Bielorrusia) ¡Libertad inmediata a nuestro compañero Mikola Dziadok!

DAF’ın Referandum Üzerine Birinci Bildirisi:

Cajamarca, Tolima: consulta popular y disputa por el territorio

Statement on the Schmidt Case and Proposed Commission of Inquiry

Aodhan Ó Ríordáin: Playing The Big Man in America

Nós anarquistas saudamos o 8 de março: dia internacional de luta e resistência das mulheres!

Özgürlüğümüz Mücadelemizdedir

IWD 2017: Celebrating a new revolution

Solidarité avec Théo et toutes les victimes des violences policières ! Non à la loi « Sécurité Publique » !

Solidaridad y Defensa de las Comunidades Frente al Avance del Paramilitarismo en el Cauca

A Conservative Threat Offers New Opportunities for Working Class Feminism

De las colectivizaciones al 15M: 80 años de lucha por la autogestión en España

False hope, broken promises: Obama’s belligerent legacy

Primer encuentro feminista Solidaridad – Federación Comunista Libertaria

© 2005-2017 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]