Benutzereinstellungen

Neue Veranstaltungshinweise

Nordafrica

Es wurden keine neuen Veranstaltungshinweise in der letzten Woche veröffentlicht

Kommende Veranstaltungen

Nordafrica | Lotte sul territorio

Keine kommenden Veranstaltungen veröffentlicht

La piazza in Egitto è più forte delle urne elettorali

category nordafrica | lotte sul territorio | comunicato stampa author Montag Juli 08, 2013 15:28author by Alternative libertaire - AL Report this post to the editors

Due anni e mezzo dopo l'estromissione di Hosni Mubarak, le piazze d'Egitto sono tornate a farsi sentire. Mohamed Morsi è stato estromesso dopo un anno di regno e dopo 4 giorni di manifestazioni mai viste nella storia del paese. Gli Egiziani hanno rammentato al mondo che le elezioni non sono un assegno in bianco che esonera gli eletti da qualsiasi vincolo. [Français] [English] [Castellano] [Ελληνικά ]
morsiout.jpg


La piazza in Egitto è più forte delle urne elettorali


Due anni e mezzo dopo l'estromissione di Hosni Mubarak, le piazze d'Egitto sono tornate a farsi sentire. Mohamed Morsi è stato estromesso dopo un anno di regno e dopo 4 giorni di manifestazioni mai viste nella storia del paese. Gli/Le Egiziani hanno rammentato al mondo che le elezioni non sono un assegno in bianco che esonera gli eletti da qualsiasi vincolo. La vera democrazia comporta il controllo del mandato da parte di chi lo conferisce e non ci sarebbe democrazia se non ci fosse la capacità di rimuovere coloro che hanno tradito il mandato. Non esiste nessuna costituzione che dia il potere ai lavoratori (eccetto per qualche "referendum revocatorio [ratificatorio - ndr.]" alla Chavez) - le classi al governo hanno troppa paura che la spirale democratica possa eventualmente danneggiarle. Senza stare tanto a guardare la costituzione, la legge, la cosiddetta "legittimità democratica" delle elezioni, i lavoratori egiziani hanno reclamato il loro futuro attraverso una mobilitazione collettiva e rivoluzionaria. Che sia di monito ai padroni del nostro piccolo Occidente, e che i lavoratori di tutto il mondo ne traggano ispirazione!

Tuttavia questa seconda rivoluzione, con l'intervento dell'esercito nell'estromissione finale di Morsi, ha assunto l'aspetto di un golpe. Sebbene i militari abbiano semplicemente realizzato la conclusione resa inevitabile dal popolo, resta un'impressione simbolica disastrosa. Ma oltre i simboli, i militari si trovano un buona posizione per restaurare un potere autoritario, del tutto simile al regime che il popolo aveva rovesciato 2 anni e mezzo fa. In quanto detentori di una ampia fetta della ricchezza del paese (35% del PIL), i militari stanno puntando a riprendere il pieno controllo del potere politico, che è garanza della continuità del loro impero economico, in cui non vi è spazio per gli interessi dei lavorarori.

Alternative Libertaire supporta i movimenti sociali egiziani e tutte le forze progressive nella lotta contro gli Islamisti e contro l'esercito, per riportare in Egitto la libertà, l'uguaglianza sociale e la vera democrazia fondata sul potere popolare.

Alternative Libertaire

4 luglio 2013

Traduzione a cura di FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali.

Verwandter Link: http://www.alternativelibertaire.org
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Hauptseite

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

No war on China

Nordafrica | Lotte sul territorio | Comunicato stampa | it

Sa 31 Jul, 08:43

browse text browse image

r02.jpg imageDichiarazione finale dell'incontro internazionale 19:50 Fr 14 Okt by Rencontre internationale de luttes en Tunisie 0 comments

Noi studenti, lavoratori precari, disoccupati, attivisti e militanti d'Europa e di Nord Africa ci siamo incontrati in Tunisia per un meeting transnazionale "Rete delle lotte" dal 29 settembre al 2 ottobre 2011. [Français]

0129_egip2_ml.jpg imageTunisia, Egitto, Algeria, Giordania, Yemen... 15:52 Do 03 Feb by Secrétariat international 0 comments

L'ondata di proteste che è iniziata a Sidi Bouzid il 17 dicembre continua a crescere. Innescata da un gesto di disperazione di Mohamed Bouazizi, questa ondata sta dando speranza per un mondo migliore a milioni di persone in un numero crescente di paesi arabi. Dopo le rivolte in Algeria ed in Libia, ora è la volta dell'Egitto, della Giordania e dello Yemen essere teatro di estesi movimenti sociali. [Français]

tunisia2_1.jpg imageTunisia: la rivoluzione non è finita 06:15 Do 20 Jan by Organizzazioni comuniste-anarchiche 0 comments

Le organizzazioni firmatarie ribadiscono la loro piena solidarietà con la lotta del popolo tunisno per la libertà e la giustizia sociale e sono solidali con i militanti anti-capitalisti tunisini; condannano altresì l'atteggiamento delle potenze occidentali e delle loro classi politiche - quelle socialdemocratiche come quelle di destra - che hanno sempre sostenuto il potere autoritario di Ben Ali. [Français]

imageAlgeria: Mentre avanza la mascherata elettorale, continua la repressione dei movimenti sociali Feb 29 by Equipo de Trabajo para el Norte de África 0 comments

In Algeria, il regime militare mafioso, con la sua facciata civile, va avanti con la preparazione delle elezioni legislative, indette per il prossimo 10 maggio. [Castellano]

imageI Comitati Popolari in Egitto Jun 01 by José Antonio Gutiérrez D. 0 comments

I comitati popolari in Egitto, come in molte altre rivoluzioni nel corso della storia (e senza andare oltre, come in altri paesi scossi dalla "primavera araba"), sono nati per svolgere un ruolo di protezione in una situazione di incertezza e di vuoto di potere, in cui le istituzioni del vecchio ordine sono crollate momentaneamente, ed in cui i comitati giungono rapidamente al punto di diventare espressione di un nuovo potere, il potere delle persone per svolgere compiti e politiche costruttive autogestite come organizzazione alternativa sociale nel processo decisionale. [Castellano]

imageQuale democrazia per il mondo arabo? Mär 18 by José Antonio Gutiérrez D. 0 comments

Riflessioni sul significato delle rivolte in corso nel mondo arabo e sulle loro implicazioni per una teoria rivoluzionaria, con particolare riguardo al dibattito su democrazia e potere popolare. [English] [Castellano] [Català] [Ελληνικά] [العربية]

imageLe proteste in Nord Africa: cosa sta succedendo? Jan 17 by Manu García 0 comments

Le proteste contro l'alto costo della vita, contro la disoccupazione e la corruzione si sono intensificate a partire dalla fine del 2010 in tutto in Nord Africa, tra Tunisia ed Algeria, in tante città, toccando tutti i settori sociali, fino a produrre una situazione di instabilità in entrambi i paesi - cosa che deve preoccupare tanto gli Stati Uniti quanto l'Unione Europea.. [Castellano]

imageDichiarazione finale dell'incontro internazionale Okt 14 Incontro internazionale delle lotte in Tunisia 0 comments

Noi studenti, lavoratori precari, disoccupati, attivisti e militanti d'Europa e di Nord Africa ci siamo incontrati in Tunisia per un meeting transnazionale "Rete delle lotte" dal 29 settembre al 2 ottobre 2011. [Français]

imageTunisia, Egitto, Algeria, Giordania, Yemen... Feb 03 Alternative Libertaire 0 comments

L'ondata di proteste che è iniziata a Sidi Bouzid il 17 dicembre continua a crescere. Innescata da un gesto di disperazione di Mohamed Bouazizi, questa ondata sta dando speranza per un mondo migliore a milioni di persone in un numero crescente di paesi arabi. Dopo le rivolte in Algeria ed in Libia, ora è la volta dell'Egitto, della Giordania e dello Yemen essere teatro di estesi movimenti sociali. [Français]

imageTunisia: la rivoluzione non è finita Jan 20 Anarkismo 0 comments

Le organizzazioni firmatarie ribadiscono la loro piena solidarietà con la lotta del popolo tunisno per la libertà e la giustizia sociale e sono solidali con i militanti anti-capitalisti tunisini; condannano altresì l'atteggiamento delle potenze occidentali e delle loro classi politiche - quelle socialdemocratiche come quelle di destra - che hanno sempre sostenuto il potere autoritario di Ben Ali. [Français]

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]