user preferences

New Events

Internazionale

no event posted in the last week

Rete europea dei sindacati alternativi e di base

category internazionale | lotte sindacali | cronaca author Wednesday December 24, 2014 15:52author by Commission internationale AL - Alternative Libertaire Report this post to the editors

Le Rete europea dei sindacati alternativi e di base continua a lavorare con progetti che a breve ed a lungo termine. Si è riunita a Tolosa nel fine settimana del 15 e 16 novembre ed ha dimostrato una crescente vitalità al pari delle organizzazioni che ne fanno parte. [Français]
2014__12__8__banderole_reseau_europeen.jpg


Rete europea dei sindacati alternativi e di base


La Rete europea dei sindacati alternativi e di base si era data appuntamento a Tolosa il 15 e 16 novembre. Questo fine settimana di lavoro ha permesso di decidere iniziative, di adottare risoluzioni e condurre un processo di riflessione. A Tolosa, una cinquantina di delegati erano in rappresentanza di quasi tutte le organizzazioni membri: la Confederación General del Trabajo (CGT), Solidaridad Obrera e Confederación Intersindical dello Stato spagnolo, Intersindical Alternativa de Catalunya, USI, SIAL.Cobas, ADL.Cobas, SI.Cobas per l'Italia, Sud-Vaud per la Svizzera, Union syndicale étudiante del Belgio, TIE (1) dalla Germania, per la la Polonia OZZ IP, infine Solidaires e la CNT per la Francia.

Hanno deciso di indire insieme la manifestazone ed blocco del vertice dei capi di Stato europei che si terrà a Bruxelles il 19 dicembre, al pari dell'iniziativa Blockupy Francoforte intorno alla Banca Centrale Europea nei primi mesi del 2015. Si tratta di un'iniziativa unitaria e pubblica che renda visibile l'esistenza di un polo sindacalista rivoluzionaria a livello europeo.

Ancoraggio alla base

Sia a livello internazionale che nazionale, la costruzione di forti movimenti intercategoriali richiede un ancoraggio alla base, un rapporto stretto con le realtà sul campo. Questo è il motivo per cui la rete continua a lavorare per rami: il settore scuola, studenti e industria/logistica hanno avuto modo di riunirsi a Tolosa. Un lavoro simile esiste anche nelle ferrovie e nella sanità. La rete ha inoltre deciso di collegare le strutture intercategoriali locali nelle zone di confine.

Ha confermato il suo sostegno a varie lotte (Boicottaggio, Disinvestimento, Sanzioni contro lo stato di Israele, contro la diga Sivens in Francia...) e ha lanciato una campagna per la difesa dei diritti sindacali, compreso il diritto di sciopero, messo in discussione in molti paesi europei.

Punti di forza e di debolezza

E' stato adottato un testo sulla situazione europea e sulla strategia sindacale, da concretizzare in un'altra campagna, che avrà il tema "Quanto ci costano i capitalisti!". Iniziato nella precedente riunione del marzo 2014, prosegue un importante lavoro sull'autogestione e sulle alternative al capitalismo; è stato lanciato un appello all'azione "per un servizio pubblico europeo costruito sulla base della democratizzazione, della socializzazione e dell'autogestione".

Restano dei punti deboli: alcuni inerenti alla rete, quali l'insufficienza di contatti con sindacalisti rivoluzionari dell'Europa orientale. Altri si riferiscono ad esempio alla assenza di un lavoro di strutturazione di una "sinistra sindacale" all'interno della CGT francese, contrariamente a quanto si è fatto in Germania (attraverso TIE e altri) o in Italia (con "Il Sindacato è un'altra cosa" nella CGIL). Ma, parallelamente alla costituzione della Rete sindacale internazionale di solidarietà e di lotta (2), questa Rete europea dimostra una certa vitalità da circa un anno. Riunisce diverse organizzazioni che pesano nelle lotte sociali del loro paese. Ne è un esempio lo sciopero intercategoriale nazionale del 14 novembre in Italia, indetto da quasi tutti i "sindacati di base".

Christian
(AL Transcom)

Traduzione a cura di Alternativa Libertaria/FdCA - Ufficio Relazioni Internazionali.


Note:
1. Transnational Information Exchange raccoglie una parte della "sinistra sindacale" tedesca.
2. Vedi « Una rete sindacale di lotta" in AL n° 228 de mai 2013.

Related Link: http://www.alternativelibertaire.org/
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Front page

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

No war on China

© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]