Benutzereinstellungen

Kommende Veranstaltungen

Italia / Svizzera | Religione

Keine kommenden Veranstaltungen veröffentlicht

Una mozione in consiglio del Gruppo della Libertà per la solidarietà al Papa

category italia / svizzera | religione | stampa non anarchica author Montag Januar 21, 2008 16:57author by e.l. - Messaggero Veneto Report this post to the editors

dal Messaggero Veneto - cronaca di Pordenone - del 17/01/2008

La rinuncia del Papa a visitare l’Università La Sapienza di Roma approderà in consiglio comunale: il Gruppo della Libertà ha presentato ieri una mozione con la quale invita l’amministrazione comunale a votare la solidarietà a Benedetto XVI. Tra i firmatari di appelli solidali, il circolo Del Noce, un sacerdote, l’Udc e il Forum delle associazioni familiari. Unica voce fuori dal coro, quella dei Comunisti anarchici.

I consiglieri comunali del Gruppo delle libertà, Pietro Tropeano, Giuseppe Verdichizzi e Franco Giannelli, invitano il sindaco a «manifestare al Santo Padre la solidarietà dell’amministrazione comunale» e parlano di «comportamento irragionevole e probabilmente strumentale di alcuni docenti»; spiegano che la rinuncia del Pontefice rappresenta «una sconfitta della cultura liberale sopraffatta dall’intolleranza di pochi». A stretto giro una nota della Margherita, firmata dai consiglieri Flora Bomben, Elio Rossetto, Matteo Bozzer e Calogero Lo Pipero: «I più anziani del gruppo hanno alle spalle l’esperienza personale delle grandi battaglie anticlericali degli anni ’70». Ha vinto «l’imbarbarimento dei luoghi deputati alla cultura, la prepotenza, quel laicismo dogmatico e antidemocratico propugnatore dell’idea che in una democrazia che vuole essere tale la religione debba essere esclusa da qualsiasi spazio pubblico». Sei esponenti – tra cui don Daniele Fort – del Centro culturale “Augusto Del Noce” di Pordenone, spiegano che «dopo la vergogna delle immondizie campane, il Governo si distingue per l’incapacità di garantire la libertà di espressione a un Capo di Stato, al vescovo di Roma e alla guida spirituale di un miliardo di credenti». Michele Alzetta, Anna Berini, Maurilio Bortolussi, Roberto Castenetto, Valeria Domini e don Daniele Fort aggiungono che «è necessario sentirsi uniti a Benedetto XVI, difensore della ragione e della libertà». Il Forum delle associazioni familiari esprime «totale amarezza». La gravità della situazione, afferma il presidente del Forum Franco Trevisan, «è che il fatto accaduto a Roma non è affatto occasionale, ma riflesso di molti altri fatti locali, come quelli di togliere il crocefisso nelle scuole, di rifiutare la presenza nelle stesse del vescovo e di cancellare le feste cristiane». Il consigliere regionale dell’Udc, Maurizio Salvador, denota «il clima laicista e di intolleranza che si è instaurato nel nostro Paese». Preoccupa, aggiunge, sapere che «la scuola italiana è in balia di gruppi di insegnanti e studenti facinorosi, che praticano una violenza ideologica, intollerante, antidemocratica e di chiusura culturale. Purtroppo, anche parte della sinistra si dimostra accondiscendente con la deriva laicista, dato che il matematico Piergiorgio Odifreddi, membro della commissione manifesto dei valori del Pd, ha affermato che “ognuno debba restare a casa propria”. Sentirsi a proprio agio nel Pd non deve essere cosa facile per i cattolici e stupisce il fatto che gli ex appartenenti alla Margherita accettino il predominio dei laicisti». Unica voce fuori dal coro, quella della Federazione dei Comunisti Anarchici: «La scienza, la cultura, l’educazione devono essere libere e non possono essere che laiche. Non c’è Papa che tenga». (e.l.)

This page can be viewed in
English Italiano Deutsch

Hauptseite

South Africa: Historic rupture or warring brothers again?

Declaración Anarquista Internacional: A 85 Años De La Revolución Española. Sus Enseñanzas Y Su Legado.

Death or Renewal: Is the Climate Crisis the Final Crisis?

Gleichheit und Freiheit stehen nicht zur Debatte!

Contre la guerre au Kurdistan irakien, contre la traîtrise du PDK

Meurtre de Clément Méric : l’enjeu politique du procès en appel

Comunicado sobre el Paro Nacional y las Jornadas de Protesta en Colombia

The Broken Promises of Vietnam

Premier Mai : Un coup porté contre l’un·e d’entre nous est un coup porté contre nous tou·tes

Federasyon’a Çağırıyoruz!

Piştgirîye Daxuyanîya Çapemenî ji bo Êrîşek Hatîye li ser Xanîyê Mezopotamya

Les attaques fascistes ne nous arrêteront pas !

Les victoires de l'avenir naîtront des luttes du passé. Vive la Commune de Paris !

Contra la opresión patriarcal y la explotación capitalista: ¡Ninguna está sola!

100 Years Since the Kronstadt Uprising: To Remember Means to Fight!

El Rei està nu. La deriva autoritària de l’estat espanyol

Agroecology and Organized Anarchism: An Interview With the Anarchist Federation of Rio de Janeiro (FARJ)

Es Ley por la Lucha de Las de Abajo

Covid19 Değil Akp19 Yasakları: 14 Maddede Akp19 Krizi

Declaración conjunta internacionalista por la libertad de las y los presos politicos de la revuelta social de la región chilena

[Perú] Crónica de una vacancia anunciada o disputa interburguesa en Perú

Nigeria and the Hope of the #EndSARS Protests

How Do We Stop a Coup?

Aλληλεγγύη στους 51 αντιφασίστες της Θεσσαλονίκης

Italia / Svizzera | Religione | it

Mi 04 Aug, 14:20

browse text browse image

textAlpini alla guerra per Dio! 15:27 So 23 Mär by Gli Anarchici del nord-est 0 comments

La vicenda in cronaca locale intorno alla diatriba fra Alpini e clero locale sulla libertà dei primi di portare il cappello nelle funzioni religiose e declamare la "preghiera dell'alpino" ci fa sorridere, in quanto si omette da un lato lo stridere di un testo religioso che affonda la genesi nell'Italia iper-nazionalista e fascista (e di un clero colluso) e dall'altra parte un ipocrisia dei preti nel rivendicare una cristianità pacifica e pacifista che cozza con la sua struttura che arriva fin li nel organizzarsi all'interno delle forze armate ma entriamo nel dettaglio:

textUn Crocifisso da 5.000 euro 19:01 Mo 09 Nov by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

La Corte Europea ha esposto una sentenza in base ad una Carta dei Diritti Umani dove sono espressi i veri fondamenti giuridici e politici in termini di cittadinanza politica liberale e democratica dell'Europa. Gli articoli esaminati sono semplicemente il portato di un comune cemento giuridico-politico giusnaturalista e liberale che sancisce il pluralismo in seno alla democrazia liberale.

textLaicità strumento di educazione alla convivenza 21:14 Mi 30 Jan by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Nella concezione del comunismo anarchico, la società che esso vuole costruire è un soggetto dinamico, in continua evoluzione e cambiamento, che ammette la diversità come valore, che - a differenza di quella marxista - non ha verità da imporre, nemmeno l'ateismo, che mira alla piena realizzazione della felicità sulla terra, attraverso l'uguaglianza, anche di genere, e la fine dello sfruttamento dell'uomo sull'uomo e la liberazione dal lavoro salariato. [ English ]

textBenedetto rifiuto 17:41 Mi 16 Jan by Segreteria nazionale FdCA 0 comments

Vista la mala parata, "per non eccitare gli animi", Ratzinger declina l'invito. I laici alla Paolo Mieli e il parroco Romano Prodi si stracciano le vesti, lamentando la violazione della libertà di pensiero, dimenticando che l'art. 7 della Costituzione, voluto dai cattolici, afferma che la Repubblica italiana e la Chiesa cattolica sono indipendenti e sovrani nel proprio ordine.

textLa manifestazione del 12 maggio - family day 18:08 Di 22 Mai by Consiglio dei Delegati FdCA 0 comments

Iconografia mediatica a parte, con la manifestazione organizzata in prima persona dalle strutture ecclesiali la chiesa cattolica italiana si è fortemente secolarizzata, è scesa in campo, si è fatta partito...
Come comunisti anarchici dobbiamo perciò intensificare la nostra lotta contro tutte le confessioni religiose sostenendo la libertà di pensiero e di coscienza, che si traduce nella libertà individuale di credere e di non credere come un diritto della persona.

textNo Vat! Il Papa ti irrita? Irrita il Papa! 17:55 Fr 09 Feb by Federazione dei Comunisti Anarchici 2 comments

Quando il clero pretende di voler tornare a decidere sulla politica di un paese e del suo popolo, allora l'anticlericalismo torna a riproporsi come strumento del libero pensiero; quando l'identità religiosa combacia con quella della destra estrema, allora l'antifascismo torna ad essere pratica di vita e di lotta per la libertà e l'autogestione.

textIl Vaticano e la sindrome del balcone di casa 18:30 Di 17 Jan by Consiglio dei Delegati - FdCA 1 comments

Effettivamente l’imperversare di papi, vescovi, cardinali e catto-ministri vari sta raggiungendo in Italia livelli imbarazzanti. Se solo qualche semestre fa lo scontro di civiltà veniva paventato proprio in funzione della superiorità culturale occidentale, in grado di distinguere, contrariamente ai paesi islamici, l’ambito civile da quello religioso, ora non passa giorno in cui non si sia costretti ad assistere alle puntuali esternazioni d’oltretevere sulle questioni più disparate.

textItalia: Confessione e Prestazione 21:10 Do 12 Jan by Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Abbiamo assistito in questi anni, mediante l'introduzione del "principio di sussidiarietà" nella legislazione nazionale (leggi Bassanini) e in tutti gli Statuti regionali italiani, all'approfondirsi del problema dell'ingerenza confessionale nell'erogazione di servizi alla persona, finanziati pubblicamente: dalla sanità alla scuola, dall'assistenza sociale ai servizi pubblici cittadini.

textSussidiarietà e dottrina sociale della Chiesa 19:44 Do 01 Sep by FdCA 1 comments

Da tempo la FdCA segue e denuncia l'introduzione del principio di sussidiarietà nel tessuto sociale italiano; non ci stupisce la presentazione di un documento bipartisan, di parlamentari di Forza Italia e Margherita, sulla "sussidiarietà per cambiare il Paese" proprio al meeting ciellino di Rimini.

textSan Cirietta Aug 17 by Lucio Garofalo 0 comments

Com'è noto, il calendario cristiano rievoca oggi la festività di san Rocco, patrono di Lioni, il mio borgo natio. Ma, a quanto pare, san Rocco è un santo venerato ed onorato in numerosi luoghi d'Italia e all'estero...

textCittà del Vaticano: quanto vale la giustizia vaticana...? sul processo a Fittipaldi e Nuzzi Dez 07 by Francesca Palazzi Arduini 0 comments

Per i privilegiati tutto si chiude, anche con il papato di Bergoglio, con la contrizione e la punizione comminata in segreto, e forse scontata con obbedienza, in ossequio al “sigillum confessionis”.

imageEsercizi di revisionismo Sep 20 by Coordinamento Facciamo Breccia 0 comments

20 settembre 2010: Centoquaranta anni dalla breccia di porta pia, dalla caduta del regno pontificio, dalla fine dei papa re. Si avvicinano le commemorazioni nell’ambito del “grande evento” dell’unità d’Italia tra retorica del tricolore, rispolvero di fasci littori, insabbiamento da camice verdi. Le celebrazioni dell’anniversario della breccia le gestisce Alemanno, il sindaco con la celtica, il quale, con serena pace di ogni parte politica (cioè due parti: il blocco di potere che governa e quello che lo lascia governare), si è prefisso l’obiettivo di arrivare a una commemorazione “condivisa” con la Santa Sede. E non solo alla commemorazione condivisa, ma a “Roma Capitale” condivisa. Con buona pace della “breccia di porta pia”, la cui direzione è mutata: dal Vaticano stanno ora entrando in Italia i “bersaglieri” con le tonache.

textVignette scomode: il caso italiano Feb 27 by Francesca Palazzi Arduini 0 comments

Chi in Italia si accalora contro i musulmani sbaglia, così come chi scusa i fanatici affermando che quelle vignette "li provocano". Basta fare una rapida ricerca in internet sulle vignette per capirlo: non ne troverete quasi traccia, vedrete invece immagini di roghi, di bandiere danesi calpestate, di folle inferocite. Dove sono le vignette così tanto provocanti?

imageVon Ratzinger il Sincero Jan 18 by Pier Francesco Zarcone 0 comments

Purtroppo non può dirsi che con l'allocuzione papale all'Angelus del 4 dicembre 2005 non si sia toccato il fondo: l'abisso dell'abiezione cattolica è sicuramente ancora più profondo. Comunque una volta qualitativa rispetto al più recente passato post-conciliare, c'è stata.

more >>

textAlpini alla guerra per Dio! Mär 23 0 comments

La vicenda in cronaca locale intorno alla diatriba fra Alpini e clero locale sulla libertà dei primi di portare il cappello nelle funzioni religiose e declamare la "preghiera dell'alpino" ci fa sorridere, in quanto si omette da un lato lo stridere di un testo religioso che affonda la genesi nell'Italia iper-nazionalista e fascista (e di un clero colluso) e dall'altra parte un ipocrisia dei preti nel rivendicare una cristianità pacifica e pacifista che cozza con la sua struttura che arriva fin li nel organizzarsi all'interno delle forze armate ma entriamo nel dettaglio:

textUn Crocifisso da 5.000 euro Nov 09 FdCA 0 comments

La Corte Europea ha esposto una sentenza in base ad una Carta dei Diritti Umani dove sono espressi i veri fondamenti giuridici e politici in termini di cittadinanza politica liberale e democratica dell'Europa. Gli articoli esaminati sono semplicemente il portato di un comune cemento giuridico-politico giusnaturalista e liberale che sancisce il pluralismo in seno alla democrazia liberale.

textLaicità strumento di educazione alla convivenza Jan 30 FdCA 0 comments

Nella concezione del comunismo anarchico, la società che esso vuole costruire è un soggetto dinamico, in continua evoluzione e cambiamento, che ammette la diversità come valore, che - a differenza di quella marxista - non ha verità da imporre, nemmeno l'ateismo, che mira alla piena realizzazione della felicità sulla terra, attraverso l'uguaglianza, anche di genere, e la fine dello sfruttamento dell'uomo sull'uomo e la liberazione dal lavoro salariato. [ English ]

textBenedetto rifiuto Jan 16 Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Vista la mala parata, "per non eccitare gli animi", Ratzinger declina l'invito. I laici alla Paolo Mieli e il parroco Romano Prodi si stracciano le vesti, lamentando la violazione della libertà di pensiero, dimenticando che l'art. 7 della Costituzione, voluto dai cattolici, afferma che la Repubblica italiana e la Chiesa cattolica sono indipendenti e sovrani nel proprio ordine.

textLa manifestazione del 12 maggio - family day Mai 22 Federazione dei Comunisti Anarchici 0 comments

Iconografia mediatica a parte, con la manifestazione organizzata in prima persona dalle strutture ecclesiali la chiesa cattolica italiana si è fortemente secolarizzata, è scesa in campo, si è fatta partito...
Come comunisti anarchici dobbiamo perciò intensificare la nostra lotta contro tutte le confessioni religiose sostenendo la libertà di pensiero e di coscienza, che si traduce nella libertà individuale di credere e di non credere come un diritto della persona.

more >>
© 2005-2021 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]