user preferences

New Events

Grecia / Turchia / Cipro

no event posted in the last week

Grecia: Non avevamo bisogno di un altro martire

category grecia / turchia / cipro | repressione / prigionieri | editoriale author Monday December 15, 2008 19:25author by Federazione dei Comunisti Anarchici - FdCAauthor email fdca at fdca dot it Report this post to the editors

featured image
La rabbia popolare scoppia ad Atene

Solidarietà col movimento anarchico greco e alle vittime della repressione, solidarietà internazionale alle lotte sociali, in Grecia come nel resto d’Europa!

Comunicato internazionale a firma di: Federazione dei Comunisti Anarchici (Italia), Zabalaza Anarchist Communist Front (Sud Africa), North-Eastern Federation of Anarchist Communists (USA), Melbourne Anarchist Communist Group (Australia), Union Communiste Libertaire (Canada), Alternative Libertaire (Francia), Common Cause (Canada), Workers Solidarity Alliance (USA), Capital Terminus Collective (USA).

[English] [Castellano] [Ελληνικά] [Français] [Nederlands] [العربية]


Non avevamo bisogno di un altro martire


Mentre la Grecia si stava preparando allo sciopero generale di mercoledì 10 dicembre contro il governo Karamanlis e contro la crisi economica e da tempo cresceva la mobilitazione di base nelle scuole e negli atenei contro la riforma dell’università, Aleksandros Grigoropoulos, di soli 16 anni, è stato scelto come vittima e capro espiatorio dagli apparati di polizia e quindi freddamente ucciso dalla repressione delle forze di Stato.

La crisi economica scatenata dal capitalismo internazionale contro gli sfruttati di tutto il mondo e gestita con misure di impoverimento generalizzato da parte degli Stati sta scarnificando i fragili equilibri e le precarie alleanze di potere tra gruppi di potere e partiti di destra e centro-sinistra, mettendo a nudo la vera vocazione antidemocratica ed eversiva dello Stato e dei suoi apparati di (in)sicurezza: l’emarginazione, la criminalizzazione e l’eliminazione dell’opposizione sociale.

Era successo con Carlo Giuliani nella Genova del 2001, è successo tante volte ancora in questi anni in Palestina come in Messico/Oaxaca. Sabato scorso è successo in Grecia.

In questi momenti migliaia di studenti delle scuole stanno dimostrando davanti al Quartiere Generale della Polizia ad Atene ma anche nei molti quartieri e città in tutta la Grecia.

Le manifestazioni spontanee in tutto il paese sono frutto della rabbia politica e popolare contro il governo di Karamanlis e gli atti criminali della polizia. Il governo greco prima arma e sguinzaglia i poliziotti killer e poi inscena un patetico balletto di scuse e dimissioni, ma non punisce nessuno, anzi sposta l’attenzione sulla distruzione delle proprietà pubbliche e private, mentre tenta di reprimere le manifestazioni attaccando la gente con armi chimiche e torturando i dimostranti arrestati.

La rivolta è solo l’inizio. E lo sciopero generale, sindacale e sociale, politico e di classe, può trasformare la rabbia popolare in costruzione organizzata e dal basso dell’alternativa libertaria.

In ogni paese la crisi generalizzata del capitalismo presenta il conto alle classi lavoratrici e sfruttate della società.

Occorre rispondere, in ogni paese, costruendo insieme l’opposizione sociale necessaria a difenderci dall’annientamento in nome del dio profitto.

Solidarietà col movimento anarchico greco e alle vittime della repressione, solidarietà internazionale alle lotte sociali, in Grecia come nel resto d’Europa!

8 dicembre 2008

Firmatari:

Federazione dei Comunisti Anarchici (Italia)
Melbourne Anarchist Communist Group (Australia)
Zabalaza Anarchist Communist Front (Sud Africa)
North-Eastern Federation of Anarchist Communists (USA)
Union Communiste Libertaire (Canada)
Alternative Libertaire (Francia)
Common Cause (Ontario)
Workers Solidarity Alliance (USA)
Capital Terminus Collective (USA)

Related Link: http://www.anarkismo.net
This page can be viewed in
English Italiano Deutsch
George Floyd: one death too many in the “land of the free”
© 2005-2020 Anarkismo.net. Unless otherwise stated by the author, all content is free for non-commercial reuse, reprint, and rebroadcast, on the net and elsewhere. Opinions are those of the contributors and are not necessarily endorsed by Anarkismo.net. [ Disclaimer | Privacy ]